domenica 4 dicembre 2016

Parole, parole, parole



Mi piace farmi trasportare dal soffio del vento, dai raggi del sole, dal suono di una voce, dal fluido di una lacrima.
Mi piace questa dolce ingenuità che si sa trasformare nel momento giusto in forza e artigli.
Mi piace darmi ordini e infrangerli.
Mi piaci tu quando fingi di essere un altro.
Mi piace immaginarmi altrove e dimenticarmi dove sono.
Mi piace quando me ne ricordo all'improvviso e rido.
Mi piace fare stupidaggini e mi piace perdonarmi.
Mi piace ascoltare e non sentire.
Mi piacerebbe leggerti e ricordare nel tempo parole diverse da quelle che hai scritto.


Ingredienti

500 g di funghi champignon
1 uovo
50 g di parmigiano grattugiato
2 fette di pane integrale
uno spicchio d'aglio
qualche cucchiaio di latte
pangrattato
insalata
olio evo
aceto balsamico
sale


Mettete le fette di pane a bagno nel latte. Pulite i funghi e tagliateli a fettine. Rosolate uno spicchio d'aglio in tre cucchiai di olio evo, aggiungete i funghi tenendone da parte qualcuno e fateli cuocere per circa 15 minuti. Salate, spegnete e fate raffreddare. Prelevate metà dei funghi e metteteli nel mixer, aggiungendo l'uovo, il grana, il pane che avrete strizzato bene per eliminare il latte in eccesso ed un pizzico di sale. Tritate tutto. Trasferite il composto ottenuto in una ciotola ed unite l'altra metà dei funghi tagliati a pezzetti. Mescolate bene e formate con le mani delle polpette che passerete nel pangrattato e poi appoggerete in una teglia ricoperta da carta forno. Versate un filo d'olio e cuocete in forno ventilato preriscaldato a 180° per circa 25 minuti. Fate raffreddare e servite con l'insalata preparata con le fettine di funghi crudi lasciate da parte e condita con olio, aceto balsamico ed un pizzico di sale.


lunedì 28 novembre 2016

Se il sole fosse dentro te


Mi piaceva l'idea di quell'attesa sopra una vecchia panchina di legno, la immaginavo graziosa con le sue trecce mentre dondolava le gambe incrociate con lo sguardo rivolto alla fine del sentiero. Lui arrivava sempre tardi con un dono diverso ogni volta, un fiore di campo, un grappolo di ciliegie, un soffio di vento. Sorrido ripensandoci mentre cammino sopra il marciapiede, tra le sedie di ferro incastonate ad intervalli precisi. Qualcuno corre e mi urta il braccio. Guardo a terra. Frutti di bosco e rovi, mentre i piedi nudi si sollevano sulle punte per non ferirsi.


Ricetta originale di Monique

Ingredienti, per uno stampo di 20/22 cm 

per la torta
210 g di farina 00
80 g di burro
120 g di zucchero
2 uova 
50 ml di latte
10 g di lievito per dolci
1 pizzico di sale

per il ripieno
350 g di ricotta vaccina o di pecora
2 uova
50 g di zucchero
1 pizzico di vaniglia bourbon

per decorare
lamponi e mirtilli 
zucchero al velo



Montate le uova a temperatura ambiente con un pizzico di sale ed aggiungete lo zucchero continuando a sbattere. Unite il burro fuso ed il latte. Setacciate la farina ed il lievito ed aggiungeteli al composto delicatamente. Imburrate ed infarinate il vostro stampo e versate il composto.
Mescolate la ricotta con lo zucchero ed aggiungete le uova sbattute. Amalgamate con cura e versate la crema sul composto preparato precedentemente. Livellate la crema ed infornate a 180° nel forno statico già caldo per circa 40 minuti.
Sformate la torta quando si sarà intiepidita e prima di servirla decoratela con i frutti di bosco e lo zucchero al velo.



sabato 19 novembre 2016

Crêpes con farina di castagne


Ho pescato nel cesto dei ricordi e sorriso ritrovando queste foto scattate un anno fa. Ho sentito quasi il profumo della farina di castagne tra le dita. La ricetta era invece custodita tra vecchi fogli e post-it di faccine e firme sgangherate. Non faceva freddo un anno fa. Scattavo in terrazza sotto una luce calda di inizio novembre. Non pensavo a ciò a cui penso adesso. Non ero stanca. Guardavo più vicino e volavo più in basso.


Ingredienti

Per 4 crêpes:
80 g di farina di castagne
70 g di farina 0
230 ml di latte scremato
20 ml di olio di semi
1 pizzico di sale
crema di nocciole
granella di nocciole


Setacciate le farine, aggiungete il pizzico di sale e versate i liquidi mescolando con una frusta per evitare la formazione di grumi. Fate riposare la pastella ottenuta per mezz'ora. Scaldate una padellina per crêpes che avrete unto con un po' di olio e con un piccolo mestolo cominciate a versare l'impasto, cuocendo la crêpe un paio di minuti per lato. Continuate fino ad esaurimento della pastella. Impilate le crêpes ottenute una sopra l'altra e successivamente farcitele con la crema di nocciole. Cospargete con la granella e servite.

sabato 12 novembre 2016

Alchimie


Li osservavo tutti i giorni. Seduti sempre più distanti, con un cauto distacco dal rischio di sfiorarsi le mani. Concedevano ai loro occhi soltanto un casuale incontro, ritmato e quasi cadenzato da ogni fermata di metropolitana. Alle loro dita due anelli diversi. Non si appartenevano, ma una sottile linea stanca li teneva uniti ogni mattina. Pensai all'ingiustizia di incontrarsi in un momento sbagliato della vita, quando ormai le strade sono state percorse assieme ad un'altra metà. Pensai a quanto potesse essere folle o conveniente lasciare la retta via ed intraprendere un percorso accidentato. Me lo chiedevo tutti i giorni allora e me lo chiedo svagatamente adesso, adesso che quei due mancati amanti non esistono più e mi piace immaginare per loro un finale diverso: morbido e croccante; naturalmente dolceamaro.

Ingredienti

Per la base:
250 g di farina 0
125 g di burro
1 pizzico di sale
1 uovo
30 ml di acqua

Per il ripieno:
400 g di zucca
1 uovo
50 g di grana grattugiato
50 g di pancetta
5 amaretti
sale


Preparate la base inserendo nel mixer la farina, il burro tagliato a pezzetti, il sale e l'uovo e azionate l'apparecchio per 20 secondi. Aggiungete l'acqua e frullate ancora per 10 secondi. Lavorate leggermente l'impasto con le mani e fatelo riposare per 30 minuti.
Cuocete al vapore la zucca per circa 20 minuti o fino a che sarà tenera. Schiacciatela con una forchetta, salatela ed aggiungete un uovo ed il grana. Mescolate accuratamente, aggiungendo alla fine la pancetta tagliata a pezzetti.
Stendete la pasta e rivestite una teglia rettangolare, riempite con il composto di zucca e livellate. Cospargete con gli amaretti sbriciolati e cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa mezz'ora. Fate raffreddare prima di servire.




martedì 1 novembre 2016

Plumcake al farro e all'olio d'oliva


Nonostante io ami l'autunno, le giornate che terminano così presto mi stanno mettendo addosso una forte malinconia ed un senso di impotenza per l'incapacità che ho di combattere, e come fossero fotografie tra le mani oggi pomeriggio ho sfogliato tutte quelle che avevo. Queste immagini in particolare, scattate in un caldo fine agosto, mi hanno rubato un sorriso che spero arrivi caldo anche a voi, come una fetta di sole in un cielo di speranza.

Ingredienti:

3 uova a temperatura ambiente
100 g di farina 0
150 g di farina di farro
1 yogurt alla stracciatella
120 g di zucchero
100 g di olio d'oliva 
8 g di lievito vanigliato
50 g di cioccolato fondente
zucchero al velo


Montate le uova con lo sbattitore elettrico, aggiungete lo zucchero poco per volta continuando a sbattere. Non appena saranno gonfie e spumose aggiungete lo yogurt. Incorporate poco per volta le farine setacciate, mescolando con una frusta a mano. Aggiungete infine l'olio d'oliva ed il lievito. Tritate grossolanamente il cioccolato ed amalgamatelo all'impasto. Imburrate ed infarinate uno stampo da plumcake, versate il composto e cuocetelo per circa 35 minuti in forno preriscaldato a 180°. Fate raffreddare prima di sformare il plumcake e spolverizzatelo con zucchero al velo prima di servire.


domenica 23 ottobre 2016

Due!



Ed in questo giorno meravigliosamente autunnale, con la pioggia lenta che ci tiene compagnia, in cui siamo tutti e quattro insieme a casa, tra voglia di impastare, guardare le foglie che cadono con le mani appoggiate sui caloriferi accesi, pensando ad una nuova stagione oggi festeggiamo, festeggiamo due anni di blog.
E lo facciamo con una ricetta dolce, perché la mia passione è proprio questa, preparare un dolce e condividerlo, attendendo in cambio soltanto un sorriso.
E spero di riceverlo sempre anche da voi, che siete la mia forza e la mia motivazione.  

Grazie a tutti, dal cuore!



Ingredienti:

Per i donuts
250 g farina 00
250 g farina manitoba
250 ml latte intero
1 uovo
100 g zucchero semolato
80 g di burro
20 g lievito di birra
1 cucchiaino di sale
1 pizzico di vaniglia bourbon

Per la glassa al cioccolato 
30 g di cioccolato fondente
30 g di burro
15 g di latte 
1 cucchiaio di miele
60 g di zucchero a velo
codette al cioccolato

Per la glassa bianca
250 g zucchero a velo
40 g latte 
codette di zucchero colorate


Fate intiepidire il latte, aggiungete un cucchiaino di zucchero e sciogliete il lievito di birra. In una capiente ciotola mescolate le due farine, aggiungete il composto di latte e lievito e di seguito tutti gli altri ingredienti. Impastate con cura e fate lievitare in un luogo caldo fino al raddoppio di volume; ci vorranno almeno due ore. Dopo la lievitazione prelevate l'impasto e versatelo sulla spianatoia leggermente infarinata. Con l'apposito stampino o con due coppapasta di misure differenti formate le ciambelle. Ponetele su due teglie ricoperte di carta forno e fatele lievitare in forno spento ancora un'ora. Dopo la seconda lievitazione cuocetele in forno ventilato a 200° per circa 20 minuti.
Per la glassa al cioccolato scaldate il latte insieme al burro ed al miele, mescolate e fate sciogliere. Unite il cioccolato grattugiato e fare scaldare ancora, mescolando con una frusta per evitare la formazione di grumi. Spegnete e setacciate lo zucchero al velo continuando a mescolare fino a quando si sarà incorporato completamente. Intingete i donuts, cospargete con le codette al cioccolato e fate asciugare.
Per la glassa bianca mescolate il latte con lo zucchero fino ad ottenere una glassa densa. Intingete i donuts e cospargete con le codette colorate. Lasciate asciugare.
Queste glasse sono le mie preferite, ne ho provate tante ma mi sono trovata benissimo con queste dosi trovate sul web, hanno la consistenza perfetta per i donuts.


giovedì 13 ottobre 2016

Cheesecake al salmone, erba cipollina e pistacchi


Il momento perfetto nasce a volte da uno sguardo d'intesa, dalla pagina di un libro, da un concetto ben scritto, da un pensiero di un amico lontano, da una vecchia canzone. Oggi il mio disco suona armoniosamente in ogni nota, è un assolo perfetto. Il freddo è arrivato, l'autunno tanto invocato è entrato impetuoso dalla porta principale. Riesco a strappare cinque minuti alla frenesia e mi dico che sto bene anche se mi manca un cenno, un certo modo di sorridere complice, quel saper trovare la parola giusta e farmi ridere in mezzo ai guai. E come se dovesse planare dall'alto io lo attendo diligentemente mentre guardo fuori dalla mia finestra di pioggia e vento.


Ingredienti, per una teglia da 22 cm:

Per la base:
180 g di fette biscottate ai cereali
100 g burro fuso

Per il ripieno:
200 g di salmone affumicato
200 g di ricotta
100 g di mascarpone
100 g di formaggio tipo philadelphia
1 uovo + un tuorlo
erba cipollina
sale

Per decorare:
pistacchi tritati
salmone
erba cipollina


In un mixer frullate le fette biscottate e mescolatele con il burro fuso intiepidito. Rivestite il fondo e le pareti di uno stampo a cerniera con il composto ottenuto e fate riposare in frigorifero per mezz'ora. Preparate il ripieno sbattendo l'uovo con il tuorlo. Sempre mescolando con una frusta aggiungete tutti i formaggi, poco alla volta. Tagliate il salmone e l'erba cipollina a pezzetti ed  aggiungeteli alla crema di formaggi, lasciando da parte una piccola quantità per decorare la cheesecake. Salate leggermente il composto, versatelo nella base di biscotto e cuocete in forno preriscaldato a 160° per circa 40/45 minuti. Sfornate, fate raffreddare e conservate in frigo. Prima di servire decorate con i pistacchi tritati ed il salmone tenuto da parte che legherete con un filo di erba cipollina.