giovedì 23 gennaio 2020

Una vellutata e l'orizzonte


C'è uno stendino su quel balcone, oltre vedi gli alberi, poi il cielo e i palazzi, tutti blu, e poi il tramonto, che immagini rosso, ma che no, non lo vedi più.
Canti e sei stonato. Vorresti suonare le stesse note al pianoforte e poi aumentare il tono della tua voce e della musica, premendo quei tasti sempre più forte, per spaccare il momento in due, dargli forza e respiro a quella brutta monotonia. Ci ricordiamo insieme di quel ristorante con quel nome un po' francese, un decennio fa, e adesso lo cerchi e non c'è più. E se non fosse mai esistito? Dove avremmo trascorso mille sere, con quella musica jazz e quel giovane chef che veniva al tavolo e rideva con noi e commentavi con quel piglio esperto e io ti guardavo, ma guardavo te? Dove sono finite quelle notti? E quella vita che avanza e cambia, e quella paura che possa tutto esplodere? Dov'è? 







Ingredienti per 2 persone

500 g di piselli freschi o surgelati
1/2 cipolla
300 g di seppie
olio evo 
sale
panna fresca (facoltativa)
mezzo bicchiere di vino bianco
uno spicchio d'aglio
500 g di brodo vegetale
pinoli

In una casseruola scaldate l'olio con la cipolla, fatela rosolare e aggiungete i piselli. Fateli cuocere per  qualche minuto, poi aggiungete metà quantitativo di brodo, salate e continuate la cottura per 15 minuti circa. Una volta pronti frullate i piselli con un frullatore ad immersione fino ad ottenere una crema; se gradite aggiungete un paio di cucchiai di panna fresca. 
In un'altra padella rosolate l'aglio e di seguito aggiungete le seppie, sfumate con il vino bianco e continuate la cottura per circa 20 minuti aggiungendo un pizzico di sale ed il brodo avanzato, solo quando necessario. Spegnete e servite le seppie sopra la crema di piselli. Guarnite con i pinoli tostati ed un filo d'olio.

18 commenti:

  1. La meraviglia di questo piatto e di quello sguardo intenso!
    Mille baci, Annalisa!
    MG

    RispondiElimina
  2. Vedo una splendida signorina e un delizioso piatto 😘 buona giornata Annalisa

    RispondiElimina
  3. Una ricca vellutata, che diventa buonissimo piatto unico e splendide foto!!!
    Baci

    RispondiElimina
  4. Molto raffinata la tua vellutata, complimenti"!

    RispondiElimina
  5. Mi sa che dovresti cominciare a fare un pensierino anche sulle tue doti di ritrattista...

    RispondiElimina
  6. Bello tutto in questo post, la ricetta le foto e il racconto. Complinenti

    RispondiElimina
  7. Ma che bella, è tua figlia? ha uno sguardo bellissimo

    RispondiElimina
  8. Un piatto elegantissimo e una foto fatta in punta d'anima. Un bacio

    RispondiElimina
  9. Delizioso questo piatto nel abbinamento sei sapori e nella presentazione e complimenti anche per le splendide foto!
    baci
    Alice

    RispondiElimina