lunedì 20 giugno 2016

New York, New York


Un viaggio, un sogno. Perdersi tra strade immense, riconoscerne i numeri, vivere di notte tra i fumi dai marciapiedi. Le punte dei grattacieli che non entrano negli obiettivi delle macchine fotografiche, il parco più famoso del mondo, sirene tra gli incendi, i colori, le mode e le follie. La gioventù, i taxi, i drink, i sandwich. Freddo, caldo, energia. La voglia di restare, nessuna nostalgia. Cambiare stile e vivere dentro un film. Fermarsi ad un check-in pensando soltanto a strappare il biglietto di ritorno. 

Assaggiare una vera cheesecake..



Ingredienti per una teglia di 24 cm

Per la base:
250 g di biscotti digestive
100 g di burro 

Per il ripieno:
250 g di Philadelphia
250 g di ricotta
2 uova + 1 tuorlo
90 g di zucchero
100 ml di panna fresca
1 cucchiaio di succo di limone
1 cucchiaio di amido o farina
1 pizzico di vaniglia bourbon

Per decorare:
Frutti di bosco

Per la salsa:
Una vaschetta di fragole
2 cucchiai di zucchero al velo



In un mixer tritate finemente i biscotti, amalgamateli con il burro fuso e stendete il composto ottenuto in una teglia con il cerchio apribile. Pressate bene il fondo ed i bordi e lasciate riposare in frigo per 30 minuti.
Preparate il ripieno montando le uova con lo zucchero. Unite sempre mescolando con una frusta la ricotta, il philadelphia e la panna fresca. Aromatizzate con il limone e la vaniglia e setacciate un cucchiaio di amido. Versate il composto sui biscotti e cuocete in forno preriscaldato a 170°C per 50 minuti. Una volta cotta fatela raffreddare e poi fate riposare in frigo per almeno 6 ore (meglio se per tutta la notte). Decorate con i frutti di bosco e se gradite versate sulla cheesecake una salsa alle fragole preparata cuocendo le fragole in padella con due cucchiai di zucchero al velo. 



P.s Fondamentale è il rapporto tra gli ingredienti e la misura della teglia, se ne usate una più grande (es. 26 cm) aumentate la dose dei biscotti a 300 g, lo zucchero a 120 g, aggiungete 250 g di mascarpone ed utilizzate 3 uova intere.

46 commenti:

  1. Oh! finalmente una cheese cake originale! come Dio comanda. Non una cheese cake "senza" (e che cavolo di torta al formaggio è senza formaggio? e senza uova? e senza burro?) e magari con roba che nulla a che vedere..brava-brava!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai ragione cara Simo, ed io quando faccio il peccato lo faccio sempre senza sconti :D :D

      Elimina
  2. adoro le cheesecake, poi ora che arriva l'estate,...favolosa questa

    RispondiElimina
  3. CHE VISIONE PARADISIACA, ADORO LE CHEESECAKE!!!!BRAVA!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
  4. sai che io adoro la cheesecake e questa è proprio quella cotta che mi piace tanto. La mia ciurma invece preferisce la versione non cotta, ne abbiamo fatta una proprio oggi! Ma la prossima volta faccio la tua!!!! a presto
    Manuela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Manuela, benvenuta! Anche io adoro la versione cotta... è uno dei miei dolci preferiti!

      Elimina
  5. Annalisa mia ma che cheescake straordinaria hai preparato, ma è uno spettacolo! Se non hai nulla in contrario vorrei pubblicarla su fb domani mattina, sul presto .. visto che non la posso assaggiare la condivido, perlomeno soffro in compagnia :D
    Bravissima!!!
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per i complimenti Marina, certo che puoi condividerla, mi fa molto piacere! Un abbraccio!

      Elimina
  6. La New York cheese cake è uno di quei grandi classici di cui non ci si stanca mai. Ti è venuta davvero benissimo, bellissima e molto curata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Elena, mi fa molto piacere che ti piaccia!! Un fortissimo abbraccio

      Elimina
  7. Bellissima questa cheesecake è identica a quella che ho mangiato a N.Y. e dall'aspetto sembra altrettanto buona, complimenti

    RispondiElimina
  8. la bellezza si deve andare ad ammucciare *_*
    quanto al racconto ti ci vedo davanti al gate con il biglietto di ritorno in mano...
    :*
    brava amicuzza bedda, bellissima #originalnewyorkcheesecake

    RispondiElimina
  9. che visione Annalisa, ti è riuscita uno spettacolo, un bacione !

    RispondiElimina
  10. Ci penso spesso anche io, soprattutto quando ero più giovane...adesso invece non credo che cambierei il mio tranquillo paesello per una città tanto caotica ma...ogni tanto sognare fa bene...eppure cambiare...perchè noi non siamo mai pronti, ma la vita spesso ci impone dei cambiamenti e sono come un dolce nuovo....bisogna assaggiarli, a volte se ne resta per sempre innamorati! Anche io lo scorso week end ho fatto una cheesecake, penso sia uno dei dolci che amo di più!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io lo adoro Aria, è un dolce che racchiude in sé la perfezione!

      Elimina
  11. Mah.. sai che New York a me non attira per nulla??? sarà che già ne ho abbastanza del caos qui a Roma che pensare a una vacanza in una città come quella mah.. Io sogno posti silenziosi.. con poca gente.. cerco solo tranquillità e relax.. Però.. la cheesecake original è troppo buona!!!! :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha il suo fascino.. ma in fondo le emozioni nascono in ogni luogo, e Roma davvero è ineguagliabile

      Elimina
  12. A prescindere dal fatto che io adoro NY, la tua torta mi sembra una pura delizia!
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
  13. Io io io la voglio!! Adoro la cheese cake poi per quella originale esco proprio matta.

    RispondiElimina
  14. Posso dirti che è meravigliosa? anzi, perfettamente meravigliosa! come ingredienti è simile a quella che faccio anche io, però non ho mai messo la philadelphia, devo provarla la tua versione Annalisa! e poi io non facevo il bordo...senti un po' ma questo viaggio a NY è una cosa che stai per realizzare o un sogno? ad ogni modo, approvo la tua stessa voglia...deve essere uno di quei viaggi che non puoi non fare! a presto e un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono passati tanti anni... ma voglio tornarci al più presto Silvia!

      Elimina
  15. Sapessi quanta voglia ho di partire, di mettere poche cose in valigia e lasciarla abbastanza vuota, così da riempirla di ricordi e vita. Che voglia di fare un biglietto di sola andata e la meta sarebbe di sicuro Parigi. Mi mantengo coi piedi ben piantati a terra, perché se da un lato sono un po' come Vianne, dall'altro devo lasciare aspettare un po' il vento del Nord, che ci sono ancora tante cose da fare e sistemare :) Viaggio però a bordo di queste fragole, saltellando di mirtillo in lampone, senza paura di cadere, perché ci sarà qualcosa di morbido e goloso ad accogliermi. Baciotti e grazie per esserci stata in questi giorni :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adesso sono stata di nuovo lontana, però ti stringo con quell'empatia che sento ogni giorno di più..

      Elimina
  16. Un cheescake bellisimo Annalisa :) :)

    RispondiElimina
  17. Ciao,non amo i dolci,ma la tua torta è bellissima e certamente sarà anche squisita,mi piace,New York molto meno,sono un provinciale.
    Ciao,fulvio

    RispondiElimina
  18. che spettacolo! per la vista e per il palato e poi un guscio perfetto!

    RispondiElimina
  19. che spettacolo! per la vista e per il palato e poi un guscio perfetto!

    RispondiElimina
  20. e cioè? sei/stai partendo? non ho capito..... mai stata a ny ma secondo me se faccio al tua cheesecake assaggio quella vera :-)

    RispondiElimina
  21. Non so perchè ma mi sono subito messa a canticchiare new york new york...e prevedo mi resterà in testa...
    Stupenda la tua preparazione!!!!
    Buon week end

    RispondiElimina
  22. MERAVIGLIOSAAAAAAAA! Bellissima da vedere e da mangiare, complimenti!
    unospicchiodimelone!

    RispondiElimina
  23. Raffinata e bellissima questa cheesecake Annalisa, complimenti!!!!

    RispondiElimina