giovedì 25 maggio 2017

Scrivere di te


Servirebbero notti intere per continuare a scrivere di te. Tanti anni a dedicarti quei piccoli ritagli di storia e poesia. Costruire un palcoscenico dietro di te, immaginarti di carne e ossa, immaginarti vivo. Toccare all'improvviso quello che ho inventato, sognare di sfogliarti, di emozionarmi alla fine di ogni capitolo. Adoro il tempo che ti ho dedicato e a malincuore penso che non uscirai mai da quel cassetto, e forse il bello è proprio questo. I progetti in fondo non nascono sempre per trovare il fine nella loro realizzazione. A volte il progetto è esso stesso un divenire, un crescendo che rimane tale e che trova la felicità nel suo essere eternamente incompleto.




Ingredienti:

200 g di farina integrale
100 g di farina 0
80 g di miele
50 ml di olio di semi
1 uovo
scorza grattugiata di mezzo limone
1 cucchiaino di lievito

Per decorare:
zucchero al velo




In una ciotola setacciate le farine ed il lievito; aggiungete gli altri ingredienti, impastate velocemente e fate riposare il composto ottenuto per circa mezz'ora in frigorifero. Stendete l'impasto e ritagliate i canestrelli con l'apposito stampino. Cuocete in forno preriscaldato a 190° per circa 15 minuti. Fate raffreddare, cospargete con lo zucchero al velo e servite.



28 commenti:

  1. Risposte
    1. Ti aspettavo.. sai che cerco di convincere me stessa ;)

      Elimina
    2. E io cerco di confonderti. ;)
      Perchè sai, continuo a pensarci, così ora so un po' di più: questa foto, al di là dell'apparenza, è imperfetta. I canestrelli, i libri, le tazze, lo zucchero, l'inquadratura... tutto benissimo. Il problema sono i titoli di quei libri. Il punto è: quali libri. Perchè quelli stonano.
      E qui viene il bello. La mia perfida sconvolgente sfida: tra un anno, due, tre, decidi tu quando, anche dieci o nonsisaquando, la stessa foto, ma al posto di quei libri IL TUO. :P

      Elimina
    3. Il mio sai dov'è.. però se ci penso posso ancora emozionarmi.
      Mi convinci per favore? :)

      Elimina
  2. che bella! absolutely wonderful cookies !!

    RispondiElimina
  3. Buongiorno Annalisa, io la penso un po' così...mentre si coltiva un sogno si impara a trovare un po' di felicità da dedicargli e questo ci dà molta carica, poi inevitabilmente ci si scontra con i propri limiti, però pensa a questo, non si può mai sapere nella vita...tu comunque accarezza sempre i tuoi sogni, tutti, sia quelli che realizzerai che quelli che resteranno tali. Questi piccoli canestrelli integrali al miele sono bellissimi e certamente molto buoni...ecco la parola giusta per chiudere il discorso è "continuare ad annaffiarli"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti leggo attentamente lo sai e ti/ci credo :*

      Elimina
  4. Molto spesso è proprio il cammino verso la meta che ci rende felici, più che la meta stessa. Per me è così anche quando preparo dolci, il piacere è più nel prepararli che nel mangiarli. Anch se alla fine è belli fermarsi, mettere su la teiera e gustarsi un biscottino ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai ragione, sai che anche per me è così per i dolci? :)

      Elimina
  5. un sogno incompleto è un po' come il sabato del villaggio di Leopardi, da il senso di godere dell'attesa senza affrettare la conclusione a volte però la conclusione può essere ristoro per il palato e per lo spirito come questi canestrelli integrali al miele buonissimi. Buon week end Annalisa

    RispondiElimina
  6. i giusti tempi per tutto, pensare e ripensare ma alla fine deve uscire....Rubo un biscotto...Un abbraccio

    RispondiElimina
  7. e allora? Qua siamo, un passo leva e uno metti, lentamente e senza fretta.
    grazie bedda mia, grazie sempre per tutto. Anche per questi biscotti.
    ti abbraccio, forte però
    Cla

    RispondiElimina
  8. Buonissimi i canestrelli e con la farina integrale sicuramente di più!!!
    Coltivare un progetto, dar vita ad un'idea che ci entusiasma ed emoziona da senso alla nostra vita, cresce con noi e ci dà felicità....ma, per me, deve avere una realizzazione, non siamo tutti uguali, per fortuna, ma magari è il tempo che porta la risposta!!!
    Un forte abbraccio

    RispondiElimina
  9. spesso il viaggio è la parte più bella, l'immaginare cosa potresti fare più che il farlo. Io mi immagino ora a sgranocchiare questi deliziosi biscotti mentre faccio due chiacchiere con te!
    buon week end
    Alice

    RispondiElimina
  10. Comunque se è già dentro a quel cassetto forse forse un giorno ha buone probabilità di uscire....
    Intanto mi godo i tuoi biscotti versione integrale

    RispondiElimina
  11. Le cose incomplete sono le più belle sempre da finire tengono accesi, complimenti per i biscotti

    RispondiElimina
  12. La gioia di un sogno sta nel viverlo mentre si srotola davanti ai nostri occhi, sta nella compagnia che quel sogno ci fa nella nostra quotidianità, sta nell'arricchimento che comuqnue porta al nostro cuore e alla nostra anima e dove è dolce cullarsi nella certezza che lui, il nostro sogno è sempre lì per noi. Quanta delicatezza in questi biscotti, perfetti per accompagnare una tazza di te. Un bacione

    RispondiElimina
  13. Ciao Annalisa, che bello leggerti, sempre. Scusa se ultimamente non sono passata, ma alcuni eventi importanti mi hanno completamente risucchiata...ora però sono tornata, anche se il caldo mi rende un pò pigra, succede solo a me?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche a me amica cara, mi distacco facilmente da tutto, ma adoro ritrovarmi e ritrovarti :*

      Elimina