giovedì 6 gennaio 2022

Tartellette con panna cotta, ganache al cioccolato fondente e lamponi


Dalla proposta di oggi si evince chiaramente che io non ami molto la dieta della fine delle feste, preferisco piuttosto un piccolo dolcetto di modo che il passaggio verso la severità sia più soft possibile.. d'altronde questo periodo è così duro e difficile che non abbiamo affatto voglia di mortificarci con diete difficili e tristi. Ho fatto la terza dose di vaccino e la millesima dose di delusioni e stanchezze varie. Ho voglia di non pensare e di lasciare andare.


Ingredienti, per circa 15 tartellette

Per la frolla:
200 g di farina
1 uovo + 1 tuorlo
100 g di zucchero
80 g di burro
1 pizzico di vaniglia 
1 pizzico di sale

Per la panna cotta:
250 ml di panna fresca
50 ml di latte
50 g di zucchero semolato fine
5 g di colla di pesce
1 pizzico di vaniglia

Per la ganache:
130 g di cioccolato fondente
120 g di panna fresca
1 cucchiaino di miele

Per decorare:
lamponi freschi








Il giorno prima preparate la panna cotta. Mettete i fogli di gelatina in acqua fredda per una decina di minuti. In un pentolino versate il latte e la panna, aggiungete lo zucchero e la vaniglia. Scaldate a fuoco basso e aggiungete la gelatina ben strizzata non appena raggiunge il bollore. Spegnete e amalgamate per far sciogliere perfettamente la gelatina. Versate la panna cotta in uno stampo a piccole semisfere e mettete in freezer.
Il giorno successivo preparate la frolla impastando tutti gli ingredienti fino a formare un panetto che farete riposare in frigo per un'ora circa. Dopo il riposo stendete la pasta con il mattarello e con una formina ritagliate le tartellette che poi trasferirete negli stampini appositi (vanno bene anche degli stampini da muffin in silicone). Cuocete in forno preriscaldato statico a 180° per circa 20 minuti. Sfornate e fate raffreddare completamente.
Per la ganache tagliate in piccoli pezzi il cioccolato. Versate la panna in un pentolino e non appena sfiora i bollore spegnete e aggiungete il cioccolato. Fatelo sciogliere completamente assieme ad un cucchiaino di miele. Fate raffreddare.
Sformate le semisfere di panna cotta e componete il dolce. Riempite i gusci delle tartellette con la ganache e poi delicatamente appoggiate le sfere di panna cotta. Guarnite con i lamponi e servite non appena la panna cotta si sarà ammorbidita. Basterà il tempo di scattare qualche foto..






22 commenti:

  1. Perfette le tue tartellette, Annalisa. Bella, bellissima la tua creatura.
    Mille baci,
    MG

    RispondiElimina
  2. Già ammirate su IG queste perfette tartellette ...oserei dire belle ed eleganti e chissà la cremosità! Felice sera cara e ricambio tanti auguri per un SERENO 2022!

    RispondiElimina
  3. Che delizia queste tartellette e che delizia la tua "bambina" anche io sono davvero triste e stanca...di dieta non se ne parla...più avanti...forse...un bacione.

    RispondiElimina
  4. Sono di una perfezione e bellezza unica complimenti
    A presto Veronica
    https://www.essenzadelgusto.com/

    RispondiElimina
  5. Applausi cara, che meraviglia di tartellette!!!!

    RispondiElimina
  6. Le avevo già viste sui social ma sono davvero stupende. E vogliamo parlare della tua "modella"? Ancora più bella delle tartellette. Non ne parliamo guarda ... di delusioni e tristezze ce n'è per tutti. Buona settimana cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Terry, io sono proprio esausta, come tutti d'altronde.. finirà prima o poi?

      Elimina
  7. Di una perfezione disarmante!!! Splendida la tua modella!
    Tantissimi auguri anche a te di felice anno nuovo <3<3<3<3

    RispondiElimina
  8. Delle tartellette ho già detto e ho già lasciato i bulbi oculari due giorni fa, ma non ho detto un'altra ovvietà.. mi presti la tua meravigliosa bimba? :-) buona settimana tesoro
    p.s dieta.. io la sto (ri)facendo da giorni, (nutrizionista eh non fai da te) avendo preso un chilo e mezzo per due pasti normali per la gente comune, abbondanti per me, bene: non ho perso un etto e anzi sono ingrassata, lo stress e le inca**ature. Credo sia quello
    meriterei una tartelletta, sinceramente... baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi ritrovo in tutto ciò che dici Simo... e lo stress in effetti non aiuta affatto :(

      Elimina
  9. Queste tartellette sono un incanto, cara Annalisa. Bravissima!
    Condivido il tuo stato d' animo sia per ciò che concerne la fine delle feste sia per quanto stiamo vivendo da ormai due anni a questa parte. Io sono in attesa della 3a dose. Ormai non mi aspetto più nulla. Continuo solo a sperare che prima o poi riusciremo a vedere tutti la luce in fondo al tunnel.
    Ti stringo in un forte abbraccio. Tanti auguri di buon anno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un abbraccio a te e dita incrociate: speriamo che stavolta finisca davvero!

      Elimina
  10. Anche io oggi la terza dose. E concordo che non è proprio il momento di rattristarsi con la dieta, abbiamo già tante altre ragioni. Queste tartellette invece fanno venire il sorriso, sembrano uscite da una pasticceria. Quanto è bella la tua bimba, così lieve ed elegante

    RispondiElimina
  11. Queste tartellette sono incantevoli!
    Io non sono arrivata in tempo a fare la terza dose, purtroppo! Alla vigilia, il vigliacco Omicron è entrato dalla porta e, nonostante non abbia fatto danni, non vuole andarsene.
    Un abbraccio virtuale (questo si può)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Dani, spero tu ti sia ripresa! un bacio grande <3

      Elimina