domenica 2 maggio 2021

Quiche con fiori di zucca ripieni


Non appena arrivano i fiori di zucca nei banchi del mercato cominciamo a sbizzarrirci in cucina! Li mangiamo in tutti i modi, in pastella, ripieni, all'interno di torte salate.. stavolta ho unito due ricette e li ho presentati così, ripieni e incorniciati in un croccante guscio di pasta brisée.... Finalmente la primavera dà il meglio di sé, in cucina e anche nel clima soleggiato e fresco che ci ha regalato stamattina una lunghissima passeggiata sul naviglio. Adesso invece il tempo sembra stia per cambiare, si sta sollevando il vento, ma il panorama fuori dalla mia finestra rimane bellissimo.


Ingredienti, per una teglia 20x30 cm

200 g di farina 0
100 g di burro
50 ml di acqua fredda
6 fiori di zucca 
200 g di ricotta vaccina
50 g di parmigiano grattugiato
2 filetti di alici
2 uova
50 ml di panna fresca
sale


Per la brisée, lavorate la farina con il burro, aggiungete l'acqua fredda ed un pizzico di sale. Formate un panetto e fatelo riposare in frigo per almeno mezz'ora. Pulite i fiori di zucca togliendo il pistillo interno, sciacquateli con delicatezza e fateli asciugare su carta assorbente. Tagliate il gambo dei fiori a pezzettini. In una ciotola mescolate la ricotta con il parmigiano, unendo un pizzico di sale. A parte tagliate i filetti di alici a pezzettini. In un'altra ciotola sbattete le due uova con un pizzico di sale ed aggiungete la panna, continuando a sbattere il composto con la forchetta. Stendete la pasta brisée e foderate la vostra teglia. Riempite i fiori di zucca con il composto di ricotta e inserite in ogni fiore qualche pezzettino di alice. Chiudete i fiori delicatamente e poneteli sulla base della brisée. Versate il composto di uova e panna tra un fiore e l'altro e distribuite i pezzetti di gambo su tutta la quiche. Cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa mezz'ora. Fate intiepidire prima di servire.


domenica 25 aprile 2021

Cinnamon pull apart bread


Per quanto io ami la cucina italiana e i sapori mediterranei, adoro compiere vari excursus soprattutto nei dolci e nei lievitati esteri, dolci che magari ho assaggiato e apprezzato nei viaggi fatti (e quanti ancora da fare!); ci sono sapori, odori, consistenze di cui ti innamori e che cerchi di riproporre, un po' come compiere con la mente lo stesso viaggio fatto fisicamente. Questo pane dolce al gusto di cannella è veramente straordinario, buono e particolare anche per la sua forma a fisarmonica. Il suo nome infatti richiama proprio la caratteristica di poter essere tagliato con le mani, senza usare il coltello, grazie alle fette separabili, unite da uno strato burroso di zucchero e cannella.. Vi ho convinti? Io dico di sì. 


Ingredienti, per uno stampo da plumcake 15x20 cm

450 g di farina 0
200 ml di latte
2 uova
50 g di burro morbido
10 g di lievito di birra
60 g di zucchero semolato
estratto di vaniglia
un pizzico di cannella
un pizzico di sale

Per la farcitura:
150 g di zucchero di canna
70 g di burro
2 cucchiaini di cannella


Per l'impasto potete procedere con la macchina del pane, con la planetaria oppure a mano. In quest'ultimo caso fate intiepidire il latte, aggiungete un cucchiaino di zucchero e sciogliete il lievito di birra. In una capiente ciotola mescolate la farina con il composto di latte e lievito e di seguito tutti gli altri ingredienti. Impastate con cura e fate lievitare in un luogo caldo fino al raddoppio di volume; ci vorranno almeno due ore (in base anche alla quantità di lievito che utilizzerete).
Dopo la prima lievitazione ponete l'impasto su una spianatoia di legno, stendetelo in un rettangolo. Per la farcitura sciogliete il burro, fatelo intiepidire, aggiungete lo zucchero e la cannella e mescolate. Farcite il vostro rettangolo di pasta con la crema ottenuta e poi tagliate a strisce di 10 cm. Sovrapponete le strisce e tagliatele poi a quadrati. Inserite i vostri quadrati nello stampo imburrato e fate lievitare ancora 40 minuti. Cuocete in forno statico preriscaldato a 180° per circa mezz'ora, fate raffreddare prima di sformare e servire.



domenica 18 aprile 2021

Pollo al curry e riso basmati


Quando si pensa ad un piatto etnico si immagina sempre un lungo tempo di preparazione ed ingredienti un po' complicati. In realtà per molti piatti ci vuole veramente poco tempo e ormai tutti gli ingredienti sono di facile reperibilità. Questa versione del pollo al curry è ad esempio molto semplice da preparare, io consiglio soltanto un lungo tempo di marinatura per dare il tempo al pollo di insaporirsi per bene, tutto il resto sarà comunque molto veloce ed il risultato veramente gustoso. In casa mia è apprezzato da tutti, anche dai bambini, ed abbinato al riso è un perfetto piatto unico.

Ingredienti, per 4 persone:

600 g di petto di pollo
200 g di latte di cocco
1 scalogno
1 cucchiaio abbondante di curry
1 cucchiaio di farina
1 pizzico di zenzero
olio evo
300 g di riso basmati
prezzemolo (facoltativo)


Tagliate il pollo a bocconcini e mettetelo da parte. In una ciotola grande versate il latte di cocco a temperatura ambiente, aggiungete il curry, il cucchiaio di farina e lo zenzero, mescolate bene con una frusta per far sciogliere le polveri evitando i grumi. Versate i bocconcini di pollo nella ciotola, ricoprite con la pellicola e fate marinare in frigorifero per almeno 3 ore. Nel frattempo cuocete il riso basmati seguendo le istruzioni riportate nella confezione; se gradite potete aromatizzare l'acqua di cottura con qualche spezia; a me piace naturale, considerando che anche in purezza il riso basmati ha un profumo ed un aroma unico. Trascorso il tempo di riposo del pollo prendete un ampio wok e soffriggete lo scalogno in quattro cucchiai di olio evo, aggiungete i bocconcini di pollo assieme al latte di cocco della marinatura e cuocete per 15 minuti circa, rigirando spesso. Servite il pollo al curry accanto al riso e decorate a piacere con ciuffetti di prezzemolo.