domenica 16 gennaio 2022

Poke bowl



Da quando è arrivato il covid nelle nostre vite non sono più rientrata in ufficio. Tra pochi giorni saranno due anni di smart working.. direi una situazione davvero logorante. Mi manca tutto della mia vita precedente: le corse per prendere la metro, le chiacchiere con i colleghi, le torte nella nostra cucina, le riunioni dal vivo, i caffè al bar e la pausa pranzo, persino quella passata davanti al pc con un poke ordinato all'ultimo momento. Ci pensavo qualche giorno fa, con tantissima nostalgia, così per non farmi abbattere più del dovuto ho deciso di prepararmelo io. Facilissimo e buonissimo!


Ingredienti, per 4 persone

300 g di riso per sushi o riso basmati
200 g di edamame surgelati
200 g di salmone fresco abbattuto
50 g di carote a julienne
qualche foglia di spinacino
1 mango
2 avocado
2 cipolle bionde
farina
aceto di riso
salsa di soia
semi di sesamo
olio di semi di arachidi
sale


Tagliate il salmone a cubetti abbastanza grossi, mettetelo in una ciotola, conditelo con un cucchiaio di salsa di soia e semi di sesamo e fate marinare in frigo. Cuocete il riso seguendo le istruzioni descritte nella confezione; al termine della cottura conditelo con un cucchiaio di aceto di riso. Fate riposare. Fate bollire per qualche minuto gli edamame in acqua bollente salata. Scolate e fate raffreddare. Lavate le carote e lo spinacino. Tagliate il mango a cubetti e l'avocado a fettine. Tagliate le cipolle a spicchi, mettetele in una ciotola e infarinatele. Friggetele in abbondante olio e scolatele su un foglio di carta assorbente; devono rimanere croccanti.
Componete la vostra bowl dividendo il riso in 4 ciotole, disponete i vari condimenti sul riso, uno a fianco all'altro, senza sovrapporli. Condite se gradite con un altro giro di salsa di soia e semi di sesamo e servite.

giovedì 6 gennaio 2022

Tartellette con panna cotta, ganache al cioccolato fondente e lamponi


Dalla proposta di oggi si evince chiaramente che io non ami molto la dieta della fine delle feste, preferisco piuttosto un piccolo dolcetto di modo che il passaggio verso la severità sia più soft possibile.. d'altronde questo periodo è così duro e difficile che non abbiamo affatto voglia di mortificarci con diete difficili e tristi. Ho fatto la terza dose di vaccino e la millesima dose di delusioni e stanchezze varie. Ho voglia di non pensare e di lasciare andare.


Ingredienti, per circa 15 tartellette

Per la frolla:
200 g di farina
1 uovo + 1 tuorlo
100 g di zucchero
80 g di burro
1 pizzico di vaniglia 
1 pizzico di sale

Per la panna cotta:
250 ml di panna fresca
50 ml di latte
50 g di zucchero semolato fine
5 g di colla di pesce
1 pizzico di vaniglia

Per la ganache:
130 g di cioccolato fondente
120 g di panna fresca
1 cucchiaino di miele

Per decorare:
lamponi freschi








Il giorno prima preparate la panna cotta. Mettete i fogli di gelatina in acqua fredda per una decina di minuti. In un pentolino versate il latte e la panna, aggiungete lo zucchero e la vaniglia. Scaldate a fuoco basso e aggiungete la gelatina ben strizzata non appena raggiunge il bollore. Spegnete e amalgamate per far sciogliere perfettamente la gelatina. Versate la panna cotta in uno stampo a piccole semisfere e mettete in freezer.
Il giorno successivo preparate la frolla impastando tutti gli ingredienti fino a formare un panetto che farete riposare in frigo per un'ora circa. Dopo il riposo stendete la pasta con il mattarello e con una formina ritagliate le tartellette che poi trasferirete negli stampini appositi (vanno bene anche degli stampini da muffin in silicone). Cuocete in forno preriscaldato statico a 180° per circa 20 minuti. Sfornate e fate raffreddare completamente.
Per la ganache tagliate in piccoli pezzi il cioccolato. Versate la panna in un pentolino e non appena sfiora i bollore spegnete e aggiungete il cioccolato. Fatelo sciogliere completamente assieme ad un cucchiaino di miele. Fate raffreddare.
Sformate le semisfere di panna cotta e componete il dolce. Riempite i gusci delle tartellette con la ganache e poi delicatamente appoggiate le sfere di panna cotta. Guarnite con i lamponi e servite non appena la panna cotta si sarà ammorbidita. Basterà il tempo di scattare qualche foto..






domenica 19 dicembre 2021

Biscotti di Natale



Oggi biscotti homemade, che profumano la casa di Natale e portano un vento di serenità e calore. Si tratta di una ricetta classica, ci vuole pochissimo tempo per preparare la frolla che dovrà soltanto riposare un po' in frigo. Date spazio alla vostra fantasia per farcire e decorare i vostri biscotti e poi sarà subito festa!


Ingredienti:
300 g di farina 0
125 g di zucchero semolato fine
1 uovo + 2 tuorli
180 g di burro
1 pizzico di vaniglia Bourbon
1 pizzico di sale
15 g di cacao amaro

Per farcire e decorare:
crema al pistacchio
crema alla nocciola
marmellata di arance
70 g di cioccolato bianco
70 g di cioccolato fondente
granella di pistacchi
zucchero al velo


Per la frolla lavorate il burro morbido con lo zucchero ed un pizzico di sale. Aggiungete l'uovo ed i due tuorli ed infine la farina e la vaniglia. Formate una palla e dividete l'impasto in due parti, aggiungendo ad una delle due il cacao amaro. Mescolate fino ad amalgamarlo e poi conservate i due panetti in frigo. Fate riposare almeno un'ora. Preriscaldate il forno statico a 180° e stendete le frolle, ritagliando i vostri biscotti con le formine preferite. Cuocete i biscotti per circa 13 minuti. Mentre i biscotti si raffreddano sciogliete il cioccolato bianco ed il cioccolato fondente al microonde. Farcite i biscotti con le creme e con la marmellata. Con una sac à poche con un beccuccio sottile decorate qualche biscotto con il cioccolato bianco ed immergetene altri per metà nel cioccolato fondente, cospargete poi con la granella di pistacchi. Spolverizzatene infine i biscotti farciti con lo zucchero al velo. Servite con un buon caffè o con il vostro thè preferito.